Articoli

La Finocchiona IGP su RAI 2 a “FRIGO”

Il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP è lieto di comunicare che sabato 8 dicembre, alle ore 10.30, la regina dei salumi sarà in onda su Rai2 con “Frigo”, il programma dedicato alle produzioni italiane DOP e IGP.

Ospite del “loft” di Tinto sarà Marco Marzocca, attore e comico, in viaggio alla scoperta di 4 eccellenze italiane tra cui la Finocchiona IGP.

La replica della puntata andrà in onda domenica 9 dicembre alle 8.45.

La Finocchiona IGP alla IV edizione di “Food & Wine In Progress”

Stazione Leopolda – Firenze, 01 – 02 Dicembre 2018:

Il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP parteciperà alla due giorni fiorentina dedicata alle eccellenze del territorio e sarà protagonista dell’“Experience” di domenica pomeriggio, il focus a cura di URCT – Unione Regionale Cuochi Toscani – che vedrà sette chef alternarsi nell’elaborazione di sette ricette a base di Finocchiona IGP. A seguire i suggerimenti di Ais – Associazione italiana Sommelier – per proporre l’abbinamento migliore.

I cuochi protagonisti dell’Experience sono: Leonardo Baldi, Manuel Boccuzzi, Elisa Masoni, Cristian Civale, Ferdinando Lorenzetti, Shady Hasbun, Mazzucato Argentina

“Siamo contenti di partecipare per la seconda volta a Food & Wine In Progress, evento di qualità e di grande successo – afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP- Per noi è importante anche il target a cui si rivolge la manifestazione perché il Consorzio sta collaborando con i ristoratori per creare nuove ricette e far comprendere che la Finocchiona IGP è un prodotto versatile. Per questo abbiamo intrapreso una collaborazione con L’Unione Cuochi Toscani e l’ultimo esempio è il recente contest presso la Fondazione Zeffirelli dove due squadre di Chef, i Guelfi e i Ghibellini, si sono sfidati creando piatti gustosi e stimolanti”.

“Con Chef Shady – continua Francesco Seghi, direttore del Consorzio – la finocchiona è stata protagonista di un piatto creato dai ragazzi della scuola alberghiera Vegni di Cortona in occasione di una gara tra istituti alberghieri che si è svolta al FICO di Bologna. La Finocchiona IGP è stata scelta come eccellenza del territorio e cucinata insieme ad altre ingredienti locali. Noi crediamo molto nei giovani e facciamo del nostro meglio per promuovere la Finocchiona IGP anche tra gli chef di domani”.              

La Finocchiona IGP fa lezione di marketing e sale in cattedra all’università

Mercoledì 28 novembre Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP e Francesco Seghi, Direttore, terranno una lezione presso il Dipartimento di Scienze per l’economia e l’impresa dell’Università degli Studi di Firenze.

I temi che verranno trattati sono la Storia della Finocchiona IGP ed il marketing del Consorzio. Si parlerà di fiere, eventi, comunicazione, tutti i passi per vincere le sfide nella valorizzazione di un prodotto tipico.

Per chi volesse partecipare l’appuntamento è alle ore 10 – via delle Pandette 9 – Firenze – aula D5.003

“CIAK si cucina”: è un successo il Contest in onore della FINOCCHIONA IGP

Sono gli chef della squadra dei Ghibellini i vincitori del contest organizzato dal Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP in collaborazione con Unione Regionale Cuochi Toscani.

Ogni chef ha ideato e realizzato la propria ricetta a base di Finocchiona IGP in un gioco di squadra a staffetta che ha visto coinvolti dieci Cuochi professionisti. I berretti bianchi divisi in ‘Guelfi’ e ‘Ghibellini’, hanno deliziato pubblico e giuria con ricette originali e gustose e provato come sia facile con la Finocchiona IGP variare il menù di tutti i giorni.

La degustazione di Finocchiona IGP ed altre eccellenze del territorio come il Prosciutto Toscano Dop ha accompagnato l’alternarsi in scena dei cuochi, condotto da Anna Maria Tossani: un viaggio nella tradizione toscana che ha permesso al grande pubblico di apprendere regole e curiosità della regina dei salumi.

 Alessandro Iacomoni, il Presidente del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP “La varietà di abbinamenti e piatti che possono nascere con la Finocchiona IGP è notevole. Grazie alla collaborazione con l’Unione Regionale Cuochi Toscani abbiamo dato vita ad una sfida gustosa per scoprire ricette semplici e veloci che si prestino non solo alla ristorazione ma anche ai fornelli di casa”

Francesco Seghi, Direttore del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP “ringraziamo gli sponsor che hanno reso possibile la sfida di oggi e i professionisti intervenuti. Chi non ha potuto prender parte all’evento potrà scoprire online le dieci ricette che saranno pubblicate tra pochi giorni nel nostro sito e, nel prossimo periodo, nelle nostre pagine social”.

A valutare le prestazioni, la giuria capitanata da Roberto Lodovichi, Presidente URCT (Unione Regionale Cuochi Toscani) “È sempre un piacere per i Cuochi Toscani collaborare con realtà come il Consorzio della Finocchiona IGP: queste attività sono uno stimolo per la nostra creatività e per valorizzare il nostro territorio”

Protagonisti indiscussi insieme alla Finocchiona IGP i cuochi professionisti così divisi:

Ghibellini

Gabriele Andreoni, Beatrice Segoni, Andrea Perini, Maria Probst.

Guelfi

Franco Mazzei, Vincenzo Volpe, Daniele Cornacchia, Lucia Grotti, Francesco Seravalle.

Finocchiona IGP a FICO insieme alle giovani promesse della cucina italiana

In occasione del contest tra istituti alberghieri organizzato da Fico Eataly Word di Bologna, la Finocchiona IGP ha partecipato con le scuole degli Chef del futuro: infatti è stato il turno della ricetta preparata da quattro giovani cuochi dell’istituto Vegni di Cortona.

I ragazzi, seguiti e sapientemente coordinati da Chef Shady, sono Elena Ricci, Thomas Meoni, Sahil Bagga e Sara Sergenti, giovani talenti e Chef in erba che hanno realizzato il piatto “Orzotto con crema di zucca, Finocchiona IGP tostata e spuma di tartufo”.

” E’ sempre bello essere vicini ai ragazzi ed aiutarli nel loro percorso di crescita – racconta Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP – e siamo orgogliosi dei loro risultati. La ricetta è sicuramente un successo, grazie alla presenza di tante bontà e prodotti tipici toscani come la Finocchiona IGP”.

Ben cento assaggi in sole due ore che hanno confermato l’abilità dei ragazzi che si sono saputi destreggiare con abilità ai fornelli.

“CIAK si cucina”: La Toscana tra cinema e cucina con la Finocchiona IGP

Si svolgerà giovedì 22 novembre nella splendida cornice della Fondazione Franco Zeffirelli presso Zeffirelli’s Tea Room, Bar&Restaurant, il contest in onore della Regina dei salumi organizzato dal Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP in collaborazione con Unione Regionale Cuochi Toscani.

Dieci Cuochi professionisti, divisi in due squadre, si sfideranno a suon di pentole e coperchi nella realizzazione di altrettante ricette gustose, veloci ed economiche per evidenziare la versatilità della Finocchiona IGP.

Una gara a staffetta tra due team, i ‘Guelfi’ e i ‘Ghibellini’, che avranno un identico carrello di spesa e realizzeranno ricette da quindici minuti ciascuna.

Ciascun gruppo potrà decidere in autonomia l’ordine di lavoro. Ogni cuoco dovrà aver cura di non usare tutti gli ingredienti e di lasciare qualcosa anche per lo chef successivo a cui passerà il testimone. L’unico alimento costante e senza limite di utilizzo sarà la Finocchiona IGP.

 

L’evento sarà condotto da Anna Maria Tossani, noto volto televisivo toscano.

Una giuria qualificata presieduta da Roberto Lodovichi, Presidente URCT (Unione Regionale Cuochi Toscani) decreterà la squadra vincente valutando creatività, presentazione e food cost.

Il pubblico potrà carpire i segreti degli chef, trovare spunti per ricette gustose da provare a casa e degustare la Finocchiona IGP insieme ad altre eccellenze del territorio come il Prosciutto Toscano Dop.

Per chi volesse partecipare l’appuntamento è giovedì 22 novembre, dalle ore 10:30 alle 13.00 presso Zeffirelli’s Tea Room, Bar&Restaurant – Fondazione Franco Zeffirelli (Piazza di S. Firenze, 5 – Firenze) con ingresso libero fino ad esaurimento posti

Finocchiona IGP: primo semestre 2018 da record. A luglio la produzione vola già oltre 1 milione di kg insaccati da inizio anno

A giugno il valore alla vendita è stimato in quasi 10 milioni di euro. Boom dei tranci sottovuoto con +23% nel primo semestre.

Oltre 700mila kg di prodotto certificato per 348.270 pezzi immessi in commercio, per un valore alla produzione di oltre 5 milioni di euro, tradotto in quasi 10 milioni alla vendita. E’ ancora in ascesa la produzione di Finocchiona IGP, salume storico ma che solo nel 2015 ha conquistato il marchio di Indicazione Geografica Protetta. I dati relativi all’insacco del salume nel primo semestre 2018 sono positivi e fanno segnare la miglior performance mai registrata in questo periodo dell’anno dal recente riconoscimento: sono circa un milione di kg di prodotto insaccato, ossia il 4,3% in più rispetto ai primi sei mesi del 2017.

Ma il dato più interessante del primo semestre del 2018 riguarda il boom dei tranci confezionati sottovuoto, che registrano quasi 33mila chilogrammi di prodotto in più rispetto allo stesso periodo del 2017, con aumento del 23% per la numerosità dei pezzi: le porzioni confezionate sottovuoto conquistano così quasi il 30% del mercato, rispetto al 24% del 2017.

Resta in testa nella distribuzione il “pezzo intero” venduto direttamente dalle aziende produttive, che rappresenta il 52,31% del mercato. La quota dell’affettato confezionato in vaschetta, si attesta al 18,67% del totale.

“I dati relativi al primo semestre sono davvero ottimi, il trend della Finocchiona IGP è in crescita e, da una prima analisi, il mercato estero anche extra europeo è quello che ci fa riscontrare il maggior incremento nelle vendite – dichiara Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio –  Noi produttori guardiamo al futuro con grande ottimismo e siamo orgogliosi perché  cresciamo continuando a mettere al primo posto la  qualità del prodotto ed il rispetto per il consumatore.”

Con circa 260mila kg di Finocchiona IGP certificata ed immessa in commercio, è Arezzo che guida la classifica delle province interessate dalla produzione di Finocchiona IGP, che da Disciplinare può essere realizzata solo in Toscana. Seguono Siena con circa 250mila kg di prodotto certificato e Firenze che contribuisce 156mila kg di Finocchiona IGP. Più distanziate le province di Grosseto, Pisa, Lucca, Pistoia e Prato con ottimi indici di miglioramento soprattutto nel grossetano e nel pratese.

Calici di Stelle: a San Gimignano si brinda con Vernaccia e Finocchiona IGP

Il 10 Agosto presso la Rocca di Montestaffoli a San Gimignano la Regina dei salumi toscani porta il suo gusto nella kermesse del Consorzio della Vernaccia

 

Nella notte di San Lorenzo torna il consueto appuntamento con “Calici Di Stelle” che porta gli appassionati di enogastronomia a San Gimignano, presso la suggestiva Rocca di Montestaffoli.

Durante questa edizione sarà possibile assaggiare anche la Finocchiona Igp, una nuova eccellenza che sia aggiunge alla Vernaccia di San Gimignano e agli altri prodotti tipici del territorio.

“L’abbinamento tra Finocchiona IGP e Vernaccia di San Gimignano è di sicuro successo – afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP – Ci auguriamo che questo evento possa essere il primo di una lunga serie perchè è importante trovare sinergie tra Consorzi volte a costruire strategie future. Abbiamo uno scopo comune che è quello di far conoscere e apprezzare le nostre eccellenze ad un numero crescente consumatori, sempre più attenti alla qualità e alla tracciabilità. Eventi di questa portata ci aiutano a raggiungere questo obiettivo e siamo certi che il gusto della tradizione toscana risulterà sempre vincente”.

 

La Finocchiona IGP al Chianti Classico Collection con altre eccellenze toscane

Pecorino Toscano DOP e Finocchiona IGP tornano anche quest’anno protagonisti fra le eccellenze gastronomiche italiane che arricchiscono la “Chianti Classico Collection 2017”. L’appuntamento è in programma lunedì 13 e martedì 14 febbraio a Firenze, nella cornice della Stazione Leopolda, con la presenza di centinaia di etichette e migliaia di bottiglie in degustazione, servite e introdotte dai produttori e da esperti sommelier. La due giorni fiorentina, che aprirà le “Anteprime Toscane” dedicate al vino, è promossa dal Consorzio Vino Chianti Classico.

L’abbinamento intramontabile del Pecorino Toscano DOP e della Finocchiona IGP con il Chianti Classico consolida legami enogastronomici antichi, che affondano le loro radici nella storia e nelle tradizioni rurali della regione, e rafforza una sinergia maturata negli ultimi anni fra i diversi consorzi di tutela. A unirli è la volontà di valorizzare e promuovere produzioni DOP, IGP, DOC e DOCG che trovano valore aggiunto, a livello nazionale e internazionale, nella certificazione di qualità e nel legame con il territorio di produzione, rendendoli ambasciatori della Toscana nel mondo. Questa partecipazione non è un evento a se stante, ma si inquadra all’interno di un progetto più ampio e pluriennale per la realizzazione di in una serie di iniziative che vedranno sempre più i Consorzi di tutela dei prodotti agroalimentari toscano fare sistema, spesso e volentieri anche con il mondo del vino, come avviene in questo caso.

Ricette

Mini cheesecake alla Finocchiona IGP

Mini cheesecake alla Finocchiona IGP



Una ricetta sfiziosa e ricca di gusto, qualità e creatività. Ecco i minichesecake alla Finocchiona IGP con cui la chef Rossella Giulianelli si è aggiudicata il contest “La Finocchiona in cerca di ricette” organizzato dall’Associazione Cuochi Fiorentini e dall’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, che ha visto sfidarsi ai fornelli diciannove Lady Chef aderenti all’Unione Regionale dei Cuochi Toscani e alla Federazione Italiana Cuochi. Non resta che darvi ingredienti e procedimento per gustare questo originale antipasto.

Ingredienti per 12 cheesecake

Per la base

  • Crackers 100 gr
  • Burro 50 gr

Per la farcitura

  • Formaggio fresco spalmabile 250 gr
  • Finocchiona IGP 100 gr
  • Pistacchi
  • Marmellata di fichi

Preparazione

Tritate con il mixer i crackers e uniteli al burro fuso, riempite per 1/3 i pirottini di carta e compattate bene la base con l’aiuto di un cucchiaino. Riponete in frigo per almeno 1/2 ora e lasciate riposare. Nel frattempo, tritate minuziosamente la Finocchiona IGP con il mixer e amalgamate con il formaggio fresco fino a ottenere una crema morbida e omogenea. Mettete il composto in una sac a poche e riempite i pirottini. Mettete nuovamente in frigo per almeno un’ora, per poi decorare la superficie con pistacchi tostati e tritati e marmellata di fichi.

Condividi:


Prova anche queste ricette


La Finocchiona IGP su RAI 2 a “FRIGO”

Il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP è lieto di comunicare che sabato 8 dicembre, alle ore 10.30, la regina dei salumi sarà in onda su Rai2 con “Frigo”, il programma dedicato alle produzioni italiane DOP e IGP.

Ospite del “loft” di Tinto sarà Marco Marzocca, attore e comico, in viaggio alla scoperta di 4 eccellenze italiane tra cui la Finocchiona IGP.

La replica della puntata andrà in onda domenica 9 dicembre alle 8.45.

La Finocchiona IGP alla IV edizione di “Food & Wine In Progress”

Stazione Leopolda – Firenze, 01 – 02 Dicembre 2018:

Il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP parteciperà alla due giorni fiorentina dedicata alle eccellenze del territorio e sarà protagonista dell’“Experience” di domenica pomeriggio, il focus a cura di URCT – Unione Regionale Cuochi Toscani – che vedrà sette chef alternarsi nell’elaborazione di sette ricette a base di Finocchiona IGP. A seguire i suggerimenti di Ais – Associazione italiana Sommelier – per proporre l’abbinamento migliore.

I cuochi protagonisti dell’Experience sono: Leonardo Baldi, Manuel Boccuzzi, Elisa Masoni, Cristian Civale, Ferdinando Lorenzetti, Shady Hasbun, Mazzucato Argentina

“Siamo contenti di partecipare per la seconda volta a Food & Wine In Progress, evento di qualità e di grande successo – afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP- Per noi è importante anche il target a cui si rivolge la manifestazione perché il Consorzio sta collaborando con i ristoratori per creare nuove ricette e far comprendere che la Finocchiona IGP è un prodotto versatile. Per questo abbiamo intrapreso una collaborazione con L’Unione Cuochi Toscani e l’ultimo esempio è il recente contest presso la Fondazione Zeffirelli dove due squadre di Chef, i Guelfi e i Ghibellini, si sono sfidati creando piatti gustosi e stimolanti”.

“Con Chef Shady – continua Francesco Seghi, direttore del Consorzio – la finocchiona è stata protagonista di un piatto creato dai ragazzi della scuola alberghiera Vegni di Cortona in occasione di una gara tra istituti alberghieri che si è svolta al FICO di Bologna. La Finocchiona IGP è stata scelta come eccellenza del territorio e cucinata insieme ad altre ingredienti locali. Noi crediamo molto nei giovani e facciamo del nostro meglio per promuovere la Finocchiona IGP anche tra gli chef di domani”.              

La Finocchiona IGP fa lezione di marketing e sale in cattedra all’università

Mercoledì 28 novembre Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP e Francesco Seghi, Direttore, terranno una lezione presso il Dipartimento di Scienze per l’economia e l’impresa dell’Università degli Studi di Firenze.

I temi che verranno trattati sono la Storia della Finocchiona IGP ed il marketing del Consorzio. Si parlerà di fiere, eventi, comunicazione, tutti i passi per vincere le sfide nella valorizzazione di un prodotto tipico.

Per chi volesse partecipare l’appuntamento è alle ore 10 – via delle Pandette 9 – Firenze – aula D5.003

“CIAK si cucina”: è un successo il Contest in onore della FINOCCHIONA IGP

Sono gli chef della squadra dei Ghibellini i vincitori del contest organizzato dal Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP in collaborazione con Unione Regionale Cuochi Toscani.

Ogni chef ha ideato e realizzato la propria ricetta a base di Finocchiona IGP in un gioco di squadra a staffetta che ha visto coinvolti dieci Cuochi professionisti. I berretti bianchi divisi in ‘Guelfi’ e ‘Ghibellini’, hanno deliziato pubblico e giuria con ricette originali e gustose e provato come sia facile con la Finocchiona IGP variare il menù di tutti i giorni.

La degustazione di Finocchiona IGP ed altre eccellenze del territorio come il Prosciutto Toscano Dop ha accompagnato l’alternarsi in scena dei cuochi, condotto da Anna Maria Tossani: un viaggio nella tradizione toscana che ha permesso al grande pubblico di apprendere regole e curiosità della regina dei salumi.

 Alessandro Iacomoni, il Presidente del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP “La varietà di abbinamenti e piatti che possono nascere con la Finocchiona IGP è notevole. Grazie alla collaborazione con l’Unione Regionale Cuochi Toscani abbiamo dato vita ad una sfida gustosa per scoprire ricette semplici e veloci che si prestino non solo alla ristorazione ma anche ai fornelli di casa”

Francesco Seghi, Direttore del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP “ringraziamo gli sponsor che hanno reso possibile la sfida di oggi e i professionisti intervenuti. Chi non ha potuto prender parte all’evento potrà scoprire online le dieci ricette che saranno pubblicate tra pochi giorni nel nostro sito e, nel prossimo periodo, nelle nostre pagine social”.

A valutare le prestazioni, la giuria capitanata da Roberto Lodovichi, Presidente URCT (Unione Regionale Cuochi Toscani) “È sempre un piacere per i Cuochi Toscani collaborare con realtà come il Consorzio della Finocchiona IGP: queste attività sono uno stimolo per la nostra creatività e per valorizzare il nostro territorio”

Protagonisti indiscussi insieme alla Finocchiona IGP i cuochi professionisti così divisi:

Ghibellini

Gabriele Andreoni, Beatrice Segoni, Andrea Perini, Maria Probst.

Guelfi

Franco Mazzei, Vincenzo Volpe, Daniele Cornacchia, Lucia Grotti, Francesco Seravalle.

Finocchiona IGP a FICO insieme alle giovani promesse della cucina italiana

In occasione del contest tra istituti alberghieri organizzato da Fico Eataly Word di Bologna, la Finocchiona IGP ha partecipato con le scuole degli Chef del futuro: infatti è stato il turno della ricetta preparata da quattro giovani cuochi dell’istituto Vegni di Cortona.

I ragazzi, seguiti e sapientemente coordinati da Chef Shady, sono Elena Ricci, Thomas Meoni, Sahil Bagga e Sara Sergenti, giovani talenti e Chef in erba che hanno realizzato il piatto “Orzotto con crema di zucca, Finocchiona IGP tostata e spuma di tartufo”.

” E’ sempre bello essere vicini ai ragazzi ed aiutarli nel loro percorso di crescita – racconta Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP – e siamo orgogliosi dei loro risultati. La ricetta è sicuramente un successo, grazie alla presenza di tante bontà e prodotti tipici toscani come la Finocchiona IGP”.

Ben cento assaggi in sole due ore che hanno confermato l’abilità dei ragazzi che si sono saputi destreggiare con abilità ai fornelli.

“CIAK si cucina”: La Toscana tra cinema e cucina con la Finocchiona IGP

Si svolgerà giovedì 22 novembre nella splendida cornice della Fondazione Franco Zeffirelli presso Zeffirelli’s Tea Room, Bar&Restaurant, il contest in onore della Regina dei salumi organizzato dal Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP in collaborazione con Unione Regionale Cuochi Toscani.

Dieci Cuochi professionisti, divisi in due squadre, si sfideranno a suon di pentole e coperchi nella realizzazione di altrettante ricette gustose, veloci ed economiche per evidenziare la versatilità della Finocchiona IGP.

Una gara a staffetta tra due team, i ‘Guelfi’ e i ‘Ghibellini’, che avranno un identico carrello di spesa e realizzeranno ricette da quindici minuti ciascuna.

Ciascun gruppo potrà decidere in autonomia l’ordine di lavoro. Ogni cuoco dovrà aver cura di non usare tutti gli ingredienti e di lasciare qualcosa anche per lo chef successivo a cui passerà il testimone. L’unico alimento costante e senza limite di utilizzo sarà la Finocchiona IGP.

 

L’evento sarà condotto da Anna Maria Tossani, noto volto televisivo toscano.

Una giuria qualificata presieduta da Roberto Lodovichi, Presidente URCT (Unione Regionale Cuochi Toscani) decreterà la squadra vincente valutando creatività, presentazione e food cost.

Il pubblico potrà carpire i segreti degli chef, trovare spunti per ricette gustose da provare a casa e degustare la Finocchiona IGP insieme ad altre eccellenze del territorio come il Prosciutto Toscano Dop.

Per chi volesse partecipare l’appuntamento è giovedì 22 novembre, dalle ore 10:30 alle 13.00 presso Zeffirelli’s Tea Room, Bar&Restaurant – Fondazione Franco Zeffirelli (Piazza di S. Firenze, 5 – Firenze) con ingresso libero fino ad esaurimento posti

Finocchiona IGP: primo semestre 2018 da record. A luglio la produzione vola già oltre 1 milione di kg insaccati da inizio anno

A giugno il valore alla vendita è stimato in quasi 10 milioni di euro. Boom dei tranci sottovuoto con +23% nel primo semestre.

Oltre 700mila kg di prodotto certificato per 348.270 pezzi immessi in commercio, per un valore alla produzione di oltre 5 milioni di euro, tradotto in quasi 10 milioni alla vendita. E’ ancora in ascesa la produzione di Finocchiona IGP, salume storico ma che solo nel 2015 ha conquistato il marchio di Indicazione Geografica Protetta. I dati relativi all’insacco del salume nel primo semestre 2018 sono positivi e fanno segnare la miglior performance mai registrata in questo periodo dell’anno dal recente riconoscimento: sono circa un milione di kg di prodotto insaccato, ossia il 4,3% in più rispetto ai primi sei mesi del 2017.

Ma il dato più interessante del primo semestre del 2018 riguarda il boom dei tranci confezionati sottovuoto, che registrano quasi 33mila chilogrammi di prodotto in più rispetto allo stesso periodo del 2017, con aumento del 23% per la numerosità dei pezzi: le porzioni confezionate sottovuoto conquistano così quasi il 30% del mercato, rispetto al 24% del 2017.

Resta in testa nella distribuzione il “pezzo intero” venduto direttamente dalle aziende produttive, che rappresenta il 52,31% del mercato. La quota dell’affettato confezionato in vaschetta, si attesta al 18,67% del totale.

“I dati relativi al primo semestre sono davvero ottimi, il trend della Finocchiona IGP è in crescita e, da una prima analisi, il mercato estero anche extra europeo è quello che ci fa riscontrare il maggior incremento nelle vendite – dichiara Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio –  Noi produttori guardiamo al futuro con grande ottimismo e siamo orgogliosi perché  cresciamo continuando a mettere al primo posto la  qualità del prodotto ed il rispetto per il consumatore.”

Con circa 260mila kg di Finocchiona IGP certificata ed immessa in commercio, è Arezzo che guida la classifica delle province interessate dalla produzione di Finocchiona IGP, che da Disciplinare può essere realizzata solo in Toscana. Seguono Siena con circa 250mila kg di prodotto certificato e Firenze che contribuisce 156mila kg di Finocchiona IGP. Più distanziate le province di Grosseto, Pisa, Lucca, Pistoia e Prato con ottimi indici di miglioramento soprattutto nel grossetano e nel pratese.

Calici di Stelle: a San Gimignano si brinda con Vernaccia e Finocchiona IGP

Il 10 Agosto presso la Rocca di Montestaffoli a San Gimignano la Regina dei salumi toscani porta il suo gusto nella kermesse del Consorzio della Vernaccia

 

Nella notte di San Lorenzo torna il consueto appuntamento con “Calici Di Stelle” che porta gli appassionati di enogastronomia a San Gimignano, presso la suggestiva Rocca di Montestaffoli.

Durante questa edizione sarà possibile assaggiare anche la Finocchiona Igp, una nuova eccellenza che sia aggiunge alla Vernaccia di San Gimignano e agli altri prodotti tipici del territorio.

“L’abbinamento tra Finocchiona IGP e Vernaccia di San Gimignano è di sicuro successo – afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP – Ci auguriamo che questo evento possa essere il primo di una lunga serie perchè è importante trovare sinergie tra Consorzi volte a costruire strategie future. Abbiamo uno scopo comune che è quello di far conoscere e apprezzare le nostre eccellenze ad un numero crescente consumatori, sempre più attenti alla qualità e alla tracciabilità. Eventi di questa portata ci aiutano a raggiungere questo obiettivo e siamo certi che il gusto della tradizione toscana risulterà sempre vincente”.

 

Mini cheesecake alla Finocchiona IGP

Mini cheesecake alla Finocchiona IGP



Una ricetta sfiziosa e ricca di gusto, qualità e creatività. Ecco i minichesecake alla Finocchiona IGP con cui la chef Rossella Giulianelli si è aggiudicata il contest “La Finocchiona in cerca di ricette” organizzato dall’Associazione Cuochi Fiorentini e dall’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, che ha visto sfidarsi ai fornelli diciannove Lady Chef aderenti all’Unione Regionale dei Cuochi Toscani e alla Federazione Italiana Cuochi. Non resta che darvi ingredienti e procedimento per gustare questo originale antipasto.

Ingredienti per 12 cheesecake

Per la base

  • Crackers 100 gr
  • Burro 50 gr

Per la farcitura

  • Formaggio fresco spalmabile 250 gr
  • Finocchiona IGP 100 gr
  • Pistacchi
  • Marmellata di fichi

Preparazione

Tritate con il mixer i crackers e uniteli al burro fuso, riempite per 1/3 i pirottini di carta e compattate bene la base con l’aiuto di un cucchiaino. Riponete in frigo per almeno 1/2 ora e lasciate riposare. Nel frattempo, tritate minuziosamente la Finocchiona IGP con il mixer e amalgamate con il formaggio fresco fino a ottenere una crema morbida e omogenea. Mettete il composto in una sac a poche e riempite i pirottini. Mettete nuovamente in frigo per almeno un’ora, per poi decorare la superficie con pistacchi tostati e tritati e marmellata di fichi.

Condividi:


Prova anche queste ricette


Gelato di Finocchiona IGP e Pecorino con Pan Brioche di fichi e noci e cialde croccanti ai lamponi

Gelato di Finocchiona IGP e Pecorino con Pan Brioche di fichi e noci e cialde croccanti ai lamponi



Cercate un dessert diverso dal solito per stupire gli ospiti? Provate il gelato di Finocchiona IGP e Pecorino con Pan Brioche di fichi e noci e cialde croccanti ai lamponi realizzato da Sonia Meliciani.

Ingredienti

Per il gelato

  • Finocchiona 400 gr
  • Latte intero 300 ml
  • Pecorino 200 gr
  • Panna 600 ml
  • Glucosio 100 gr
  • Sale 5 gr
  • Pepe

Per il Pan Brioche

  • Farina 00 200 gr
  • Farina di manitoba 300 gr
  • Burro 80 gr
  • Lievito di birra 15 gr
  • Latte 150 gr
  • Zucchero 40 gr
  • Tuorli 3
  • Noci 75 gr
  • Fichi secchi 75 gr
  • Acqua 50 gr
  • Sale 15 gr

Per le cialde croccanti

  • Acqua 150 gr
  • Sciroppo di lamponi 25 gr
  • Olio Evo 40 gr
  • Farina 20 gr
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

Gelato Finocchiona e Pecorino
Tritate in un cutter la finocchiona con 200 ml di latte intero e cercate di farla diventare quasi una crema. Sciogliete a bagnomaria il Pecorino con 100 ml di latte e la panna, unite a filo il glucosio, il sale e un bel pizzico di pepe e fate freddare. Mescolate i due composti assieme, aggiungete Pecorino tagliato a dadini e mantecate in gelatiera.

Pan Brioche fichi e noci
Formate una biga con la farina 00, il lievito di birra, 50 gr di latte e l’acqua. Formate un panetto, inciderlo con un taglio e ponetelo a lievitare coperto, finché sarà raddoppiato. Mettete nell’impastatrice la farina manitoba, il burro ammorbidito, 3 tuorli, lo zucchero e il sale. Unite la biga e avviate a impastare, versando poco alla volta 100 gr di latte e aggiungendo quasi alla fine i gherigli di noci e i fichi secchi spezzettati. Fate lievitare per almeno un’ora, poi lavorate l’impasto formando una treccia, mettete su uno stampo da plumcake e spennellate sopra con un uovo, lasciate lievitare ancora e poi infornate a 190° per 40 minuti.

Cialde croccanti ai lamponi
Inserite nel bicchiere del minipimer acqua, sciroppo di lamponi, olio EVO, farina, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Frullate alla massima velocità ed emulsionate bene gli ingredienti. Scaldate bene una padella piccola, versate 1/3 dell’emulsione e cuocete per 5/8 minuti a fuoco medio-vivace. Piano piano l’acqua evaporerà e la cialda prenderà un colore dorato, scolate l’olio che viene in superficie e trasferite la cialda su carta assorbente. Ripetete l’operazione fino a esaurimento dell’impasto.

Come presentare ed esaltare il vostro piatto

Prendete un piatto rettangolare bianco, mettete una fetta di Pan Brioche appoggiata al centro, ponete sopra il gelato alla Finocchiona IGP con uno spicchio di fico fresco a lato e un gheriglio di noce, 3 lamponi freschi a fila appoggiati su un lato del piatto e la cialda croccante messa sul gelato in verticale.

Condividi:



Prova anche queste ricette