A scuola di Finocchiona IGP. A Eataly Firenze incontro con gli studenti del Cescot

Un incontro per conoscere storia, segreti e prospettive della Finocchiona IGP. E’ quello che si è svolto oggi tra gli studenti del Centro Studi Turistici Cescot Firenze e il direttore del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP, Francesco Seghi. L’iniziativa, che si è svolta negli spazi di Eataly, è stata l’occasione per confrontarsi, insieme ai ragazzi e alle ragazze della scuola, sulle caratteristiche dello storico salume toscano, sulle peculiarità della sua produzione e sul cammino che ha portato al riconoscimento dell’Indicazione geografica protetta, avvenuto nel 2015 dopo un percorso lungo undici anni.

“E’ con grande piacere che partecipiamo alla realizzazione di iniziative di questo tipo – afferma Seghi – perché ci consentono di far conoscere Finocchiona IGP a un ‘pubblico’, quello degli studenti, sempre pronto a stimolarci con domande sul prodotto. Il fatto di aver tenuto questo incontro in un luogo come Eataly che accoglie le eccellenze enogastronomiche italiane ha reso il confronto con gli le ragazze e i ragazzi del ‘Cescot’ ancora più piacevole”.

img_5111             img_5112           img_5114            img_5116

Lezioni, degustazioni e piatti speciali fra le eccellenze di Eataly Firenze

 

Finocchiona IGPLezioni, degustazioni e piatti speciali per conoscere e assaporare la Finocchiona IGP nella cornice dell’eccellenza enogastronomica italiana proposta da Eataly Firenze. L’appuntamento è per venerdì 2 e sabato 3 dicembre negli spazi di via De Martelli, a pochi passi dal Duomo, ed è promosso da Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP con la collaborazione del punto vendita.

Il programma. Venerdì 2 dicembre, alle ore 11.30, Eataly Firenze ospiterà una lezione-degustazione rivolta agli studenti delle università americane presenti a Firenze e curata dal direttore del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP, Francesco Seghi. Nella giornata di sabato 3 dicembre, invece, dalle ore 15 alle ore 20, lo storico salume toscano sarà protagonista nelle degustazioni gratuite di Finocchiona IGP abbinata a vini selezionati messi a disposizione da Eataly Firenze e sarà possibile partecipare anche alla degustazione guidata di salumi e formaggi toscani abbinati ai vini italiani introdotti dalla sommelier di Eataly Firenze. Il ristorante interno, inoltre, proporrà nel proprio menu, sia a pranzo che a cena, un tagliere toscano con Finocchiona IGP e altre eccellenze regionali e una pizza bianca dove lo storico salume si unirà ai funghi porcini e alla mozzarella fiordilatte.

Finocchiona IGP al Food Expo Vietnam 2016, fra visite istituzionali e promozione

finocchiona-igp-in-vietnam

Visita istituzionale allo stand del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP a Food Expo Vietnam 2016, a Ho Chi Minh City, dove il salume toscano si è confermato protagonista. Nel corso della manifestazione internazionale, Cecilia Piccioni, ambasciatrice italiana in Vietnam e Giuseppe Ruocco, direttore generale del Ministero della Salute sono stati accolti dal direttore del Consorzio, Francesco Seghi e dai consorziati presenti al Food Expo. Un’ulteriore occasione per promuovere il tipico salume toscano e valorizzare il suo marchio di qualità in vista di nuove prospettive commerciali nel sud est asiatico, obiettivi al centro anche di altre iniziative che hanno animato l’appuntamento internazionale.

fb_img_1479808697851     fb_img_1479808706797      fb_img_1479808726591

La Finocchiona IGP al Food Expo Vietnam per aprire nuovi mercati orientali

Firenze. La Finocchiona IGP vola in Vietnam per allargare la sua presenza sui mercati orientali. Lo storico salume toscano, già protagonista a Hong Kong, in Giappone e Nuova Zelanda, sarà, infatti, fra i prodotti che rappresenteranno l’eccellenza alimentare toscana e Made in Italy a Food Expo Vietnam 2016, in programma a Ho Chi Minh City da mercoledì 16 a sabato 19 novembre. In occasione della fiera internazionale, tra le più importanti in Oriente e che vedrà l’Italia come ospite d’onore, il Consorzio di tutela della Finocchiona IGP sarà presente con un proprio stand e parteciperà a incontri con buyer e altri soggetti interessati, grazie anche all’accordo bilaterale siglato recentemente fra Unione europea e Vietnam.

“Il Consorzio di tutela della Finocchiona IGP – affermano il presidente e il direttore, rispettivamente, Fabio Viani e Francesco Seghi – parteciperà a Food Expo 2016 in Vietnam con l’obiettivo di promuovere il nostro prodotto in un’area in forte espansione e crescita commerciale. La Finocchiona IGP è già presente con forte apprezzamento su alcuni mercati orientali e guarda con fiducia alle nuove opportunità commerciali aperte dall’Unione europea attraverso il trattato bilaterale firmato con il Vietnam, che guarda anche verso Paesi asiatici limitrofi. La Finocchiona IGP, inoltre, parteciperà alla fiera internazionale insieme ad altri prodotti di qualità del distretto alimentare toscano, rafforzando la sinergia avviata da tempo con altri Consorzi di tutela dei prodotti Dop, Igp, Doc e Docg del panorama alimentare toscano, dai salumi ai formaggi fino a olio e vino, e sfruttando gli eventi collaterali con soggetti potenzialmente interessati ad aprire nuovi contatti e canali commerciali”.

La Finocchiona IGP nella guida “I salumi d’Italia 2017” de L’Espresso

Finocchiona 2 - FetteSegnalazione gustosa nella guida “I salumi d’Italia 2017” de L’Espresso per la Finocchiona IGP. La guida è uscita con un’edizione rinnovata dopo quella del 2013 e propone un viaggio nella tradizionale italiana di eccellenza legata al mondo dei salumi con 63 tipologie, da quelle più note ad altre ‘dimenticate’, 175 produttori e oltre 3.000 schede di valutazione.

La Finocchiona IGP a Boccaccesca, fra arte e piaceri del palato

Finocchiona IGPA Boccaccesca, la rassegna che ogni anno anima Certaldo Alto celebrando i piaceri del palato e l’arte del buon vivere, non poteva mancare la Finocchiona IGP. Lo storico salume toscano, infatti, è stato fra i protagonisti della tre giorni che si è svolta dal 7 al 9 ottobre nella parte alta della città che ha dato i natali a Giovanni Boccaccio, alla presenza, fra gli altri, di Gualtiero Marchesi.

Durante la manifestazione, giunta alla sua 18° edizione, l’enogastronomia si è unita all’arte e nella giornata di domenica il Consorzio di tutela della Finocchiona IGP, con il suo presidente Fabio Viani, ha partecipato all’omaggio che Carmelo Sgandurra, in arte Sommelier Zosimo, ha offerto all’artista Alain Bonnefoit conducendo il pubblico in una visita guidata a base di vini alla sua mostra personale “Vive la Vie!” allestita in Palazzo Pretorio.

Al compleanno per i 300 anni del Chianti Classico ci sarà anche la Finocchiona IGP

Ci sarà anche la Finocchiona IGP a festeggiare i 300 anni del Chianti Classico. Sabato 24 settembre l’antico salume toscano sarà tra le eccellenze che verranno servite in occasione della cena di Gala in programma al Teatro del Maggio di Firenze.

Era il 24 settembre 1716, quando il Granduca Cosimo III de’ Medici decise di delimitare con un bando alcuni territori particolarmente vocati per la produzione di vini di alta qualità. Nasceva così una delle storie più entusiasmanti del nostro territorio, quella del Chianti Classico. Una storia che ancora oggi va avanti portando il nome dell’Italia e della Toscana nel mondo. Il Consorzio Tutela Finocchiona IGP parteciperà all’evento insieme ad alcuni dei più importanti Consorzi italiani in una serata che si annuncia come una grande festa delle eccellenze enogastronomiche del nostro Paese.

La Finocchiona IGP corre sui pedali della Granfondo del Gallo Nero

logo_rispettoFinocchiona IGP fra i protagonisti della Granfondo del Gallo Nero, in programma domenica 18 settembre.

La manifestazione aprirà le celebrazioni dei 300 anni del Consorzio del Vino Chianti Classico e vedrà presente lo storico salume toscano nel menù che accoglierà i turisti all’arrivo, dopo la pedalata attraverso le colline del Chianti Classico, insieme ad altre eccellenze dell’enogastronomia toscana.

Eccellenze agroalimentari della Toscana in vetrina al Salone Carrefour di Milano. C’è anche la Finocchiona IGP

finocchionaigpQualità, identità territoriale, sicurezza alimentare e tutela dell’ambiente. Sono queste le parole d’ordine della Regione Toscana in campo agroalimentare, che da tempo si concretizzano in un impegno costante da parte del Governo regionale per la valorizzazione e la promozione delle certificazioni di qualità attraverso i marchi europei: Dop (Denominazione origine protetta), Igp (Indicazione geografica protetta), biologico e il marchio Agriqualità, rilasciato dalla Regione Toscana ai prodotti ottenuti con metodi di produzione che fanno ridotto uso della chimica e valorizzano tecniche più compatibili con l’ambiente, la biodiversità, il benessere degli animali e la sicurezza alimentare.

Proprio la qualità, d’altronde, è da sempre la carta vincente della Toscana che, con 31 prodotti agroalimentari e 58 vini, è tra le Regioni con più prodotti certificati in Italia.

Per valorizzare, promuovere e diffondere sempre più la conoscenza delle proprie produzioni DOP e IGP, la Regione Toscana sarà presente con un proprio spazio al “Salone Carrefour 2016”, che si svolgerà a Milano presso la MiCo Milano Congressi, nei giorni 14 e 15 settembre.

Grazie a questa vetrina dell’eccellenza toscana sarà quindi possibile per gli oltre 3000 operatori Carrefour d’Italia conoscere, apprezzare e degustare i prodotti di ben 14 Consorzi a marchio certificato: Agnello Centro Italia IGP, Cinta senese DOP, Farro della Garfagnana DOP, Finocchiona IGP, Lardo di Colonnata IGP, Marrone del Mugello IGP, Miele della Lunigiana DOP, Olio DOP Chianti Classico, Olio Seggiano, DOP, Olio Toscano IGP, Pane Toscano DOP, Pecorino Toscano DOP, Prosciutto Toscano DOP e Vitellone bianco dell’Appennino Centrale IGP.

Fonte: Toscana Notizie (Regione Toscana)

Pecorino Toscano DOP e Finocchiona IGP nel ricordo di Oriana Fallaci, martedì 13 settembre a Firenze

forte-belvedereSarà una degustazione di Pecorino Toscano DOP e Finocchiona IGP, insieme ad altre eccellenze agroalimentari toscane, a chiudere l’evento dedicato a Oriana Fallaci in programma al Forte Belvedere a Firenze martedì 13 settembre, a partire dalle ore 18. L’appuntamento, promosso dalla Fondazione Corriere della Sera e Rizzoli Libri con il patrocinio del Comune di Firenze, ricorderà la figura della giornalista e scrittrice fiorentina nel decimo anniversario della scomparsa attraverso un incontro aperto al pubblico e intitolato ‘Il filo di Oriana’, ripercorrendo la sua vita e la sua professione, segnate da un carattere forte e tenace.

L’iniziativa sarà coordinata dal direttore del Corriere Fiorentino, Paolo Ermini e si aprirà con i saluti del presidente della Fondazione Corriere della Sera, Piergaetano Marchetti e del sindaco di Firenze, Dario Nardella. La figura di Oriana sarà, poi, ricordata in compagnia della scrittrice Cristina De Stefano, autrice del libro ‘Oriana, una donna’, e dei giornalisti Lucia Annunziata, direttore di Huffington Post Italia e conduttrice di In mezz’ora, e Alessandro Cannavò, del Corriere della Sera. Alla serata sarà presente anche il nipote di Oriana Fallaci, Edoardo Perazzi.