finocchiona-viani_ALTA
Unica e schietta: proprio come la Toscana

In un tagliere di affettati misti, la Finocchiona spicca tra gli altri per la sua unicità e per il suo carattere. Un carattere dato dal sapore dell’ingrediente che regala il nome, oltre che il gusto, a questo insaccato che può essere prodotto soltanto in Toscana: i semi di finocchio.
La Finocchiona rispecchia il carattere dei toscani, con la loro veracità e schiettezza che, alla fine, si fa apprezzare in ogni parte del mondo. Un salume sincero e vero che piace proprio per la sua genuinità e che ha il sapore autentico della storia e della tradizione contadina. Se vi trovate al tavolo di un vinaio o di un’osteria fiorentina, senese, aretina o lucchese, è molto probabile che sentirete gli avventori rivolgersi all’oste e chiedere: “Ci porta altre due fette? Ma solo di Finocchiona!”.

Il carattere dei Toscani

Un carattere che non si addice al confronto con i permalosi; fatto di spigoli e talento, come quello di Gino Bartali e di Mario Monicelli. Una battuta che non ti aspetti, capace di arrivare prima all’osso che alla pelle. La Finocchiona è proprio così: sulle prime ti fa rimanere interdetto, ma ti lascia in bocca un sapore buono e persistente che difficilmente potrai dimenticare.

Il salumiere, l’oste, il vinaio, il ristoratore, in Toscana non sono comparse: sono protagonisti. Protagonisti di un’esperienza unica che ogni loro cliente può provare ogni volta. Perché in questa terra, per tradizione, l’ospite deve essere prima annusato, poi assaggiato e, solo se merita, lo si fa diventare un Re da sposare. Per questo pensiamo che la Finocchiona, per il suo carattere simile a quello dei Toscani, si meriti il titolo di Regina tra i salumi della tradizione di questo meraviglioso territorio.